mercoledì 18 gennaio 2012

La divisione in sequenze

Che cos'è una sequenza?
E' una porzione di testo di senso compiuto, autonoma dal punto di vista sintattico.
  I segnali che indicano il passaggio da una sequenza all’altra sono:
-         il cambiamento di luogo;
-         il cambiamento di tempo;
-         l’entrata o l’uscita di scena di un personaggio;
-         l’inserimento di un nuovo tipo di narrazione;
La divisione in sequenze non è mai rigida.
Ogni sequenza può essere definita da un titolo.
Una sequenza può essere:
-         narrativa:  racconta fatti, eventi, azioni;

-         descrittiva: descrive ambienti, luoghi, personaggi;

-         riflessiva:  presenta riflessioni, commenti del narratore o di uno o più personaggi;

-         dialogica: riporta i dialoghi tra personaggi.

Le sequenze narrative sono dinamiche (usate per dare velocità alla narrazione, ricca di avvenimenti e di colpi di scena), mentre quelle descrittive, riflessive e dialogiche sono statiche( usate quando ci si vuole soffermare su di un personaggio, sul suo carattere o stato d'animo).